Pregare la Parola

XIV DOMENICA "PER ANNUM" . 5 luglio

SECONDA LETTURA. Romani 8,9.11-13

Fratelli, voi non siete sotto il dominio della carne, ma dello Spirito, dal momento che lo Spirito di Dio abita in voi. Se qualcuno non ha lo Spirito di Cristo, non gli appartiene. E se lo Spirito di Dio, che ha risuscitato Gesù dai morti, abita in voi, colui che ha risuscitato Cristo dai morti darà la vita anche ai vostri corpi mortali per mezzo del suo Spirito che abita in voi. Così dunque, fratelli, noi siamo debitori, non verso la carne, per vivere secondo i desideri carnali; perché, se vivrete secondo la carne, morirete. Se, invece, mediante lo Spirito voi fate morire le opere del corpo, vivrete.

 

Colui che mediante il battesimo è unito alla morte e risurrezione di Cristo (Rm 6,3s.) è un uomo liberato. Infatti la fragilità della nostra natura (“carne”, nel linguaggio paolino) ci inclina fin troppo facilmente ad asservirci al peccato: Paolo esprime tale realtà con i termini ‘vivere’ – ‘camminare’ “secondo la carne”. Questo però non è più un destino ineluttabile, poiché un nuovo principio dirige la vita di chi appartiene a Cristo: lo stesso Spirito di Gesù, caparra della risurrezione dei credenti (vv. 9.11). E dove c’è lo Spirito del Signore c’è libertà (2 Cor 3,17). La nuova, splendida costruzione del cristiano, che Paolo annunzia con fierezza (Rm 8,1-4), è insieme dono irrevocabile di Dio (cfr. 11,29) e quotidiano impegno dell’uomo. La libertà vera va continuamente scelta e si concretizza in quel rinnegamento di sé che è condizione imprescindibile per seguire Cristo (Lc 9,23-25). Lo Spirito dà luce e forza perché ciascuno possa vedere e compiere i passi del cammino della libertà, un cammino che, attraverso la mortificazione, conduce fin d’ora alla vita in pienezza (v.13).

Il punto

NEL TEMPO DEL CORONAVIRUS... NADA TE TURBE...

Carissimi Abatini e Borghettani,

la situazione è una continua novità a tal punto che non è possibile fare programmazioni a medio e lungo termine; men che meno fare progetti.

Neanche il parroco è in grado di fare previsioni e le decisioni su cosa fare possono essere prese solo all’ultimo momento. Tutti abbiamo voglia di tornare alla “normalità” e riprendere le abitudini di vita ma ciò, al momento, non è possibile.

Leggi tutto...

SIAMO PERSEGUITATI, MA NON ABBANDONATI

Noi preti in servizio pastorale presso le parrocchie della Collaborazione Pastorale dell’Alta Padovana, in seguito alle gravi e infamanti accuse rivolte a don Livio Buso e a don Paolo Carnio, in nome della carità che non può dirsi tale se non accompagnata dalla verità, in comunione con il nostro Vescovo e l’intera Diocesi, ci sentiamo in dovere di esprimere la nostra più completa fiducia e stima sia nei confronti della istituzione del Seminario diocesano con i suoi educatori e insegnanti, quelli che hanno operato in passato e gli attuali, sia dei sacerdoti accusati.

Leggi tutto...

MA DI QUALE SEMINARIO STIAMO PARLANDO?

Le cronache di questi giorni provocano in noi ex-alunni del Seminario un grande dolore.

L’esperienza formativa che noi, firmatari di questa lettera, abbiamo vissuto nel Seminario diocesano, a stretto contatto con gli stessi educatori di cui si parla, è stata caratterizzata da profondo rispetto: ci sentiamo pertanto in dovere di testimoniare che esiste un’altra storia.

Leggi tutto...

& Avvisi

ROBERTO MAZZON è tornato alla Casa del Padre

di anni 60.

Appena possibile, saranno date indicazioni per il S. Rosario e le Esequie.

Esprimiamo le più sentite cristiane condoglianze ai parenti.

GENESIO BALLAN è tornato alla Casa del Padre

di anni 73.

Le esequie si svolgeranno lunedì 6 luglio 2020, alle 10.30, nella chiesa di Abbazia.

Domenica 5 luglio, alle 20.00, in chiesa ad Abbazia sarà recitato il S. Rosario.

Esprimiamo le più sentite cristiane condoglianze ai parenti.

L'accesso in chiesa è limitato ai 95 posti disponibili. Per tutti gli altri sarà possibile partecipare all'esterno, sul sagrato, sempre nel rispetto delle norme di contenimento del contagio.

SS. MESSE nei CIMITERI

BORGHETTO, lunedì 13 luglio, alle 9.00.

ABBAZIA PISANI, giovedì 16 luglio, alle 19.00.

In caso di maltempo, saranno celebrate nelle rispettive chiese.

II MEDIA: CONSEGNA del VOLTO e della PIETRA

I ragazzi, possibilmente con i loro genitori, sono attesi alla s. Messa delle 19.00, di giovedì 9 luglio, ad Abbazia Pisani.