SCUOLA dell'INFANZIA... SI CAMBIA!

a cura di don Giuseppe

31 agosto 2020, ore 23.45

 

Ci sono dei momenti in cui fare una scelta costa, ne senti tutto il peso sulle spalle e sul cuore.

Questa sera ho fatto un ultimo giro nelle stanze “da legale rappresentante”… da mezzanotte si cambia. Un’emozione imprevista mi ha preso il cuore ed è nato un sentimento di gratitudine per le tante persone che in questi anni hanno generosamente messo a servizio dei più piccoli energie e denaro. È stato come se, nella mia mente, si fosse condensata tutta la sua storia da quei primi passi nell’ormai lontano 1969… qualcuno dei primi bimbi e bimbe ora sono nonni… può una storia così andare perduta?
Non è la storia di più famose e realizzate scuole, ma è la nostra scuola… piccola, limitata, claudicante ma viva perché il sorriso di un bimbo è come un tesoro nascosto nel campo… scioglie il cuore e scalda l’anima. Voler bene alla scuola significa voler bene ai cuccioli che domani - speriamo, e per questo lavoriamo - saranno buoni cittadini, lavoratori appassionati e cristiani autentici.

Per tutto questo, decidere di affidare la gestione della Scuola ad un soggetto esterno alla Parrocchia non è stato facile né indolore. Non pretendiamo che le motivazioni di questa scelta siano comprese a-criticamente. Diciamo subito, però, che non è stata né affrettata né irrazionale. Ci abbiamo pensato e ripensato, sono stati preziosi i contributi di tante e diverse persone competenti sul piano pastorale, scolastico, pedagogico ed economico.

La ferrea volontà di non chiudere ci ha portato ad intraprendere questa nuova strada. Il tempo ci farà capire la bontà della scelta di affidare la gestione ad una cooperativa. Strade nuove, mai percorse, ci chiedono di esserci. E noi ci saremo. Saremo vigili e vigilanti sui valori cristiani che sono la nervatura dell’identità della scuola. Monitoreremo il cammino che da qui in avanti la scuola compirà. Daremo ancora il nostro contributo.

Stasera, nella preghiera, è tempo di ringraziamento, di affidamento e di speranza.
Buon cammino, fratellini e sorelline. Buon cammino, mamme e papà. Buon cammino a tutti coloro che vorranno, con noi, salire a bordo e sciogliere ancora le vele.

d. Giuseppe

Torna indietro

Aggiungi un commento